Semplifica il tuo Lavoro e la vita dei tuoi clienti

Sei come Amazon? Io mi auguro che la tua risposta sia sì, ma siccome stai leggendo il mio Blog, credo che la tua risposta sia no… Quindi? Dove voglio arrivare? Semplifica il tuo lavoro!

Quanti prodotti o servizi proponi nella tua vetrina, sia essa fisica o virtuale?

Non esiste la risposta giusta per tutti, l’importante è il concetto di semplicità che bisogna interiorizzare, sia nella vita di tutti i giorni che nella tua attività. La grandissima Coco Chanel diceva “less is more”, meno è meglio, il troppo stroppia, insomma, impariamo a rendere tutto più semplice.

Proponi pochi prodotti, ma buoni, quelli che servono alle persone che ti seguono, prodotti o servizi che davvero possano rendere migliore la vita di chi vuole acquistare da te.

Il cliente deve essere al centro del tuo lavoro, vuole essere coccolato e non stressato da mille proposte nelle quali non si identifica. Poi finisce che si stressa e non acquista! Semplifica il tuo lavoro…

La potenza di noi piccoli imprenditori sta proprio nella possibilità di conoscere bene chi ci segue, possiamo fargli delle domande, possiamo leggere tra le righe dei loro commenti e alla fine ecco scoperto il prodotto che serve e che acquisteranno!

Prendi ad esempio Nespresso, io sono un’accanita consumatrice dei loro caffè, ma quanta scelta c’è? Quanti aromi diversi? A volte mi mandano in crisi! Mio marito mi chiede “quale caffè vuoi? capriccio, livanto, volluto, così?” E io molte volte vorrei solo rispondere “un caffè!”

Mi chiamo Elena Zunino e sono una web designer all’improvviso con il pallino per il marketing…

10 commenti su “Semplifica il tuo Lavoro e la vita dei tuoi clienti”

  1. Hai ragione, io ho inciampato una volta su questo errore e nn voglio più farlo. Prodotti semplici, spiegazioni poche se servono e chiare…sennò si entra nel tunnel del nn ritorno…

  2. ciao Elena, è uno dei miei grandi problemi e che mi ha portato poi alla mia crisi più nera, io decoro a 360 gradi, ovvero, passo da un supporto all’altro, carta, legno, ceramica, muri ecc ecc non mi limito, e questo da un lato mi da possibilità di poter sempre accontentare il cliente, dall’altro quando mi tocca esporre, poi che sia banchetto reale o vetrina in rete, help me!! sembra tutto un bazar…e da qui prendendo consapevolezza di questa cosa ne è nata una crisi, non ho solo una linea, ne ho troppe, che fare?

    1. Ciao Ilenia, secondo me dovresti vedere su quali linee hai più richieste e focalizzarti su quelle quando devi fare un’esposizione, sia essa reale o virtuale.
      Poi puoi sempre scrivere che le richieste di personalizzazioni sono ampiamente valutate.
      Spero di esserti stata utile.
      Ecco il 2° PDF da scaricare.

  3. Ciao Elena, quando si è all’inizio come me è un problema perché la voglia di fare è tanta e non sai decidere a cosa dedicarti. È necessario capire cosa chiede il cliente che cerca proprio noi, e qualcosa mi pare di averlo capito, ora devo scegliere una vetrina virtuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *